Implementazione della Raccomandazione n. 17 e azioni di miglioramento sulla procedura interna aziendale di Riconciliazione/Ricognizione al Dipartimento Rizzoli Sicilia

Translated title of the contribution: Implementation of the Recommendation no. 17 and actions to improve the internal procedure of medication reconciliation at Rizzoli-Sicilia Department

Serena Dominici, Giovanni Gulisano, Cristina Cremone, Patrizia Taddia, Valeria Sassoli

Research output: Contribution to journalArticle

Abstract

Introduction: Sticking to the guidelines issued by WHO and the Joint-Commission, in line with the Emilia Romagna Region Recommendation ("Process of pharmacologic monitoring and reconciliation for a correct and safe prescription") and with the Ministerial Recommendation no. 17, the Pharmacy Service has started the implementation of internal procedures in order to reduce the medication errors arising out of an inadequate knowledge of the admission therapies. This process is being carried out in cooperation with the Hospital Health Direction and Nursing Direction. Material and methods: In order to identify the critical points and to start improvement actions, the process of Medication Reconciliation has been deeply analysed thus identifying multiple intervention steps through periodical audits among inter-disciplinary groups (Orthopedist/Anesthetist/Nurse/Pharmacist). The first step (Step 1) focuses on the Medication Reconciliation upon the admission: the pharmacist adapts the home care therapy displayed on the medical record with the specialties/active ingredients of drug/dosage reported on the hospital formulary and then proceeds with the medicine supply. The critical points led to a focus to the "Medication Reconciliation of the pre-admission" (Step 2) by checking the information sources: anesthetist, nurse, patient/caregivers and the General Practitioner's Letter. Results: Step 1 (04/2013-07/2014). Medication Reconciliation on 399 patients, 2285 interventions were done by the Pharmacist to reconcile drug therapy with identification of discrepancies in dosage and duplications. Critical points: incomplete medication history for poor information from the patient (12.5%), troubles in getting the medicine within 24 hours (2%). Step 2 (02/2015-04/2015). 212 analyzed medical charts, 27 patients with home therapy without the General Practitioner's letter, 74 patients with different pharmacological therapy between the Anesthetist's and the General Practitioner's home medication list, 23 cases with discrepancies in allergies. Only in 10% of all analyzed cases it has been possible to obtain the correct therapy (dosage-posologytimetable-formulation-way of pharmacological consumption). Critical points: lack of integration of information in the Pre-admission; lengthy times between preadmission and admission; risk of an inappropriate medicine supply. Conclusion: By the Medication Reconciliation and the collaboration within several specialist, the National Health Service guarantees the patient continuity of care and a safe prescription of the single therapies thus retracing the medication history on transition in care. All data collected on the test phase of the whole process will allow to identify a medication reconciliation process that can be used in various hospitals.

Original languageItalian
Pages (from-to)35-47
Number of pages13
JournalGiornale Italiano di Farmacia Clinica
Volume31
Issue number1
DOIs
Publication statusPublished - Jan 1 2017

Fingerprint

Medication Reconciliation
Pharmacists
Nurse Anesthetists
General Practitioners
Medicine
Prescriptions
Therapeutics
Hospital Formularies
Pharmacology
Medication Errors
Pharmaceutical Services
Continuity of Patient Care
National Health Programs
Home Care Services
Caregivers
Medical Records
Hypersensitivity
Nursing
Joints
Guidelines

ASJC Scopus subject areas

  • Pharmacology (medical)

Cite this

Implementazione della Raccomandazione n. 17 e azioni di miglioramento sulla procedura interna aziendale di Riconciliazione/Ricognizione al Dipartimento Rizzoli Sicilia. / Dominici, Serena; Gulisano, Giovanni; Cremone, Cristina; Taddia, Patrizia; Sassoli, Valeria.

In: Giornale Italiano di Farmacia Clinica, Vol. 31, No. 1, 01.01.2017, p. 35-47.

Research output: Contribution to journalArticle

@article{b134a3e339224396a27f246b06ec246b,
title = "Implementazione della Raccomandazione n. 17 e azioni di miglioramento sulla procedura interna aziendale di Riconciliazione/Ricognizione al Dipartimento Rizzoli Sicilia",
abstract = "Introduzione. Seguendo le direttive indicate dall’Organizzazione Mondiale della Sanit{\`a} e dalla Joint Commission International, in linea con la Raccomandazione regionale dell’Emilia Romagna (“Processo di ricognizione e di riconciliazione farmacologica per una prescrizione corretta e sicura”) e con la Raccomandazione Ministeriale n. 17, il Servizio di Farmacia, in collaborazione con la Direzione Sanitaria e la Direzione Infermieristica, ha avviato un percorso di implementazione delle procedure interne mirate a ridurre il pericolo di errori in terapia derivanti da un’inadeguata conoscenza delle terapie in atto al momento del ricovero. Materialie e metodi. Allo scopo di rilevare le criticit{\`a} e avviare azioni di miglioramento attraverso audit periodici tra gruppi multidisciplinari (Ortopedico/ Anestesista/Infermiere/Farmacista), si {\`e} suddiviso ed analizzato l’intero percorso di “Riconciliazione-Ricognizione” identificando pi{\`u} fasi di intervento. La prima fase (Fase 1) {\`e} stata incentrata sulla “riconciliazione farmacologica”: al momento del ricovero, il farmacista adatta la terapia domiciliare indicata in cartella con le specialit{\`a}/principi attivi/dosaggi presenti nel Prontuario Terapeutico Ospedaliero procedendo all’approvvigionamento. Le criticit{\`a} riscontrate hanno portato a focalizzare l’attenzione sulla “ricognizione al Prericovero” (Fase 2), verificando le fonti di informazioni: anestesista, infermiere, paziente/ caregivers e lettera del Medico di Medicina Generale. Risultati. Fase 1 (04/2013-07/2014), Riconciliazione farmacologica effettuata su 399 pazienti, 2285 interventi del farmacista per l’adattamento terapeutico al Prontuario identificando discrepanze nel dosaggio e prescrizioni duplicate. Criticit{\`a} rilevate: storia clinica incompleta con scarse informazioni da parte del paziente (12.5{\%}) e difficolt{\`a} nel reperire i farmaci in 24h (2{\%}). Fase 2 (02/2015-04/2015), n. 212 cartelle analizzate: n. 27 pazienti con terapia domiciliare senza lettera del Medico di Medicina Generale, n. 74 con terapia farmacologica differente tra Anestesista e Medico di Medicina Generale, n. 23 casi discrepanze nel campo delle allergie. Solo nel 10{\%} delle cartelle {\`e} stato possibile ricostruire la terapia corretta (dosaggio-posologia-orario-formulazioni-via). Criticit{\`a}: mancata integrazione delle informazioni in sede di prericovero; tempi lunghi tra ricovero/prericovero; rischio di inappropriato approvvigionamento del farmaco. Conclusioni. Attraverso la Riconciliazione delle terapie e l’interazione di pi{\`u} specialisti, il Servizio Sanitario Nazionale garantisce la continuit{\`a} terapeutica al paziente e la sicurezza nella prescrizione delle singole terapie, ricostruendo la storia clinica ad ogni transizione di cura. I dati raccolti dal collaudo dell’intero processo consentiranno di disegnare un percorso di riconciliazione che potr{\`a} essere utilizzato, adattandolo alle diverse realt{\`a}, in ciascuna azienda.",
keywords = "Clinical risk management, Medication errors, Medication history, Medication Reconciliation",
author = "Serena Dominici and Giovanni Gulisano and Cristina Cremone and Patrizia Taddia and Valeria Sassoli",
year = "2017",
month = "1",
day = "1",
doi = "10.1721/2662.27289",
language = "Italian",
volume = "31",
pages = "35--47",
journal = "Giornale Italiano di Farmacia Clinica",
issn = "1120-3749",
publisher = "Il Pensiero Scientifico Editore s.r.l.",
number = "1",

}

TY - JOUR

T1 - Implementazione della Raccomandazione n. 17 e azioni di miglioramento sulla procedura interna aziendale di Riconciliazione/Ricognizione al Dipartimento Rizzoli Sicilia

AU - Dominici, Serena

AU - Gulisano, Giovanni

AU - Cremone, Cristina

AU - Taddia, Patrizia

AU - Sassoli, Valeria

PY - 2017/1/1

Y1 - 2017/1/1

N2 - Introduzione. Seguendo le direttive indicate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dalla Joint Commission International, in linea con la Raccomandazione regionale dell’Emilia Romagna (“Processo di ricognizione e di riconciliazione farmacologica per una prescrizione corretta e sicura”) e con la Raccomandazione Ministeriale n. 17, il Servizio di Farmacia, in collaborazione con la Direzione Sanitaria e la Direzione Infermieristica, ha avviato un percorso di implementazione delle procedure interne mirate a ridurre il pericolo di errori in terapia derivanti da un’inadeguata conoscenza delle terapie in atto al momento del ricovero. Materialie e metodi. Allo scopo di rilevare le criticità e avviare azioni di miglioramento attraverso audit periodici tra gruppi multidisciplinari (Ortopedico/ Anestesista/Infermiere/Farmacista), si è suddiviso ed analizzato l’intero percorso di “Riconciliazione-Ricognizione” identificando più fasi di intervento. La prima fase (Fase 1) è stata incentrata sulla “riconciliazione farmacologica”: al momento del ricovero, il farmacista adatta la terapia domiciliare indicata in cartella con le specialità/principi attivi/dosaggi presenti nel Prontuario Terapeutico Ospedaliero procedendo all’approvvigionamento. Le criticità riscontrate hanno portato a focalizzare l’attenzione sulla “ricognizione al Prericovero” (Fase 2), verificando le fonti di informazioni: anestesista, infermiere, paziente/ caregivers e lettera del Medico di Medicina Generale. Risultati. Fase 1 (04/2013-07/2014), Riconciliazione farmacologica effettuata su 399 pazienti, 2285 interventi del farmacista per l’adattamento terapeutico al Prontuario identificando discrepanze nel dosaggio e prescrizioni duplicate. Criticità rilevate: storia clinica incompleta con scarse informazioni da parte del paziente (12.5%) e difficoltà nel reperire i farmaci in 24h (2%). Fase 2 (02/2015-04/2015), n. 212 cartelle analizzate: n. 27 pazienti con terapia domiciliare senza lettera del Medico di Medicina Generale, n. 74 con terapia farmacologica differente tra Anestesista e Medico di Medicina Generale, n. 23 casi discrepanze nel campo delle allergie. Solo nel 10% delle cartelle è stato possibile ricostruire la terapia corretta (dosaggio-posologia-orario-formulazioni-via). Criticità: mancata integrazione delle informazioni in sede di prericovero; tempi lunghi tra ricovero/prericovero; rischio di inappropriato approvvigionamento del farmaco. Conclusioni. Attraverso la Riconciliazione delle terapie e l’interazione di più specialisti, il Servizio Sanitario Nazionale garantisce la continuità terapeutica al paziente e la sicurezza nella prescrizione delle singole terapie, ricostruendo la storia clinica ad ogni transizione di cura. I dati raccolti dal collaudo dell’intero processo consentiranno di disegnare un percorso di riconciliazione che potrà essere utilizzato, adattandolo alle diverse realtà, in ciascuna azienda.

AB - Introduzione. Seguendo le direttive indicate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dalla Joint Commission International, in linea con la Raccomandazione regionale dell’Emilia Romagna (“Processo di ricognizione e di riconciliazione farmacologica per una prescrizione corretta e sicura”) e con la Raccomandazione Ministeriale n. 17, il Servizio di Farmacia, in collaborazione con la Direzione Sanitaria e la Direzione Infermieristica, ha avviato un percorso di implementazione delle procedure interne mirate a ridurre il pericolo di errori in terapia derivanti da un’inadeguata conoscenza delle terapie in atto al momento del ricovero. Materialie e metodi. Allo scopo di rilevare le criticità e avviare azioni di miglioramento attraverso audit periodici tra gruppi multidisciplinari (Ortopedico/ Anestesista/Infermiere/Farmacista), si è suddiviso ed analizzato l’intero percorso di “Riconciliazione-Ricognizione” identificando più fasi di intervento. La prima fase (Fase 1) è stata incentrata sulla “riconciliazione farmacologica”: al momento del ricovero, il farmacista adatta la terapia domiciliare indicata in cartella con le specialità/principi attivi/dosaggi presenti nel Prontuario Terapeutico Ospedaliero procedendo all’approvvigionamento. Le criticità riscontrate hanno portato a focalizzare l’attenzione sulla “ricognizione al Prericovero” (Fase 2), verificando le fonti di informazioni: anestesista, infermiere, paziente/ caregivers e lettera del Medico di Medicina Generale. Risultati. Fase 1 (04/2013-07/2014), Riconciliazione farmacologica effettuata su 399 pazienti, 2285 interventi del farmacista per l’adattamento terapeutico al Prontuario identificando discrepanze nel dosaggio e prescrizioni duplicate. Criticità rilevate: storia clinica incompleta con scarse informazioni da parte del paziente (12.5%) e difficoltà nel reperire i farmaci in 24h (2%). Fase 2 (02/2015-04/2015), n. 212 cartelle analizzate: n. 27 pazienti con terapia domiciliare senza lettera del Medico di Medicina Generale, n. 74 con terapia farmacologica differente tra Anestesista e Medico di Medicina Generale, n. 23 casi discrepanze nel campo delle allergie. Solo nel 10% delle cartelle è stato possibile ricostruire la terapia corretta (dosaggio-posologia-orario-formulazioni-via). Criticità: mancata integrazione delle informazioni in sede di prericovero; tempi lunghi tra ricovero/prericovero; rischio di inappropriato approvvigionamento del farmaco. Conclusioni. Attraverso la Riconciliazione delle terapie e l’interazione di più specialisti, il Servizio Sanitario Nazionale garantisce la continuità terapeutica al paziente e la sicurezza nella prescrizione delle singole terapie, ricostruendo la storia clinica ad ogni transizione di cura. I dati raccolti dal collaudo dell’intero processo consentiranno di disegnare un percorso di riconciliazione che potrà essere utilizzato, adattandolo alle diverse realtà, in ciascuna azienda.

KW - Clinical risk management

KW - Medication errors

KW - Medication history

KW - Medication Reconciliation

UR - http://www.scopus.com/inward/record.url?scp=85017376253&partnerID=8YFLogxK

UR - http://www.scopus.com/inward/citedby.url?scp=85017376253&partnerID=8YFLogxK

U2 - 10.1721/2662.27289

DO - 10.1721/2662.27289

M3 - Articolo

AN - SCOPUS:85017376253

VL - 31

SP - 35

EP - 47

JO - Giornale Italiano di Farmacia Clinica

JF - Giornale Italiano di Farmacia Clinica

SN - 1120-3749

IS - 1

ER -